Come ottimizzare il tuo sito web in Cina

Per le particolarita' dei suoi regolamenti in tema di informazione, la Cina richiede una speciale considerazione quando si tratta di allestire un sito internet rivolto al suo mercato.
Come gia' saprai, la Cina adotta un sistema IT di "protezione" noto come Great Firewall che blocca diversi siti stranieri e piattaforme "social", una nuova Muraglia Cinese ma stavolta elettronica.

 

Great-Firewall-Cina
Ti chiederai che cosa abbia a che fare questo col tuo sito che offre solo prodotti, o descrive la tua azienda.
Anche se la censura non riguarda direttamente il tuo sito, l'influenza indiretta di questa barriera sulla sua funzionalita' in Cina e' evidente, e il risultato e' la lentezza con cui si aprono le pagine, se non lo stallo totale del caricamento del sito.
Questo per vari motivi: in parte perche' i siti web realizzati nel mondo (tranne in Cina) ormai contengono di default funzioni e applicazioni social (Facebook, Twitter, Flickr, Instagram, YouTube, Vimeo, etc) bloccate in Cina, oltre che componenti Google, anch'esso totalmente oscurato.
Dall'altro lato, a causa della velocita' non brillantissima della rete web cinese e l'enorme volume di traffico domestico sul web, i siti con hosting fuori dalla Cina vengono molto spesso penalizzati nella velocita' di apertura delle pagine, finendo anche per rimanere pagina bianca.
Supponiamo che tu produca degli ottimi vini, prodotti alimentari, macchinari altamente specializzati, impianti industriali, etc.: quelli che potrebbero essere dei clienti o dei partner non vedranno mai il tuo sito ne' si tradurranno in qualche contatto utile.
Che fare quindi? Ci sono diversi passi da considerare, eccone alcuni:

 

  • Velocita' di apertura delle pagine. Gli utenti cinesi non aspettano piu' di 2-3 secondi per il caricamento di una pagina. Valuta bene la resa del tuo sito in Cina quindi.
  • SEO (search engine optimization), ovvero il lavoro di inserimento di parole chiave nei testi per garantire un ottimo posizionamento nei motori di ricerca cinesi, Baidu.com in testa.
  • PPC in Baidu.com: gestione di campagne Pay Per Click periodiche nel maggior motore di ricerca cinese per mantenere un ranking elevato nei risultati di ricerca. Anche se il tuo sito si apre bene in Cina non serve a molto se non ti trovano.
  • Grafica in linea con certi parametri ampiamente diffusi in Cina. Un layout troppo straniero o che non tenga conto delle aspettative locali ha scarsa efficacia.
  • Customer service immediato: gli utenti cinesi lo esigono, nel B2B come nel B2C! Ad esempio una chat o primo contatto in cinese, anche telefonico. I cinesi non parlano per forza inglese.
  • Linguaggio efficace, ricorda che non esiste una sola traduzione possibile, va realizzata quella ottimale!

Vuoi ricevere una prima valutazione sul tuo progetto internet in Cina? O hai gia' un sito e vorresti avere un parere sulla sua funzionalita' in Cina?

contattaci-ecommerce-cina-

per una consulenza gratuita!